logo-small

NATASA KANDIC

Premio “IMPEGNO SOCIALE e CIVILE”

Nataša  porta sulle spalle tutto il peso, tutte le atrocità e le ingiustizie vissute durante la guerra dei Balcani.

Di nazionalità serba, è stata un’attivista per i diritti umani, fondando nel 1992 il Centro di diritto umanitario a Belgrado, la cui ricerca è stata parte integrante dei processi per crimini di guerra del Tribunale penale internazionale per l’Ex Jugoslavia.

Significativo il video “pistola fumante” che collega le forze militari serbe ai massacri di Srebrenica.

Alla fine degli anni ’90 ha fornito a tutto il mondo prove e informazioni sulle violazioni dei diritti umani commessi dalla polizia e dai gruppi paramilitari.

Tanti i riconoscimenti ricevuti per il suo impegno, tra i quali nel 2000 il premio Martin Enpals, un prestigioso riconoscimento per i difensori dei diritti umani.

Straordinario il suo lavoro e  contributo per la riconciliazione tra le nazioni nei Balcani.

Nel 2003 la rivista Time l’ha nominata tra i 36 eroi europei.

Nel 2013 è stata nominata "Difensore dei diritti civili dell'anno" e ha vinto il premio "Days of Sarajevo 2013.

E’ stata candidata al Premio Nobel per la Pace nel 2018.

 

SOCIAL and CIVIL ENGAGEMENT” Award

Nataša carries all the weight,  the atrocities and injustices perpetrated during the Balkan war, on her back.

She  is a Serbian human rights activist and she  founded the Humanitarian Law Center in Belgrade in 1992. Its  research was integral to the war crimes prosecutions of the International Criminal Tribunal for the Former Yugoslavia. Strongly revealing was the "smoking gun" video linking Serbian military forces to the Srebrenica massacres.

In the late 1990s, she gave evidence and information to the world on human rights violations perpetrated by police and paramilitary groups.

She is the recipient of a great number of awards because of her commitment, including the Martin Enpals award in 2000, a prestigious award for human rights defenders.

Her work and contribution to the reconciliation in the Balkans was extraordinary.

In 2003 She was listed by Time as one of its 36 European Heroes.

In 2013 she was named " Civil Rights Defender of the Year" and she won the "Days of Sarajevo 2013" award.

She was nominated for the Nobel Peace Prize in 2018.

Partner

  • monnalisa
  • menchetti
  • sca
  • Birindelli
  • Melys
  • visa
  • love ball
  • damiano parati
  • euronics gruppo cds
  • eb metal

Sostenitori

  • poggiolini
  • valdichiana outlet
  • valdambrini
  • allianz camucia
  • tomaificio castello
  • assifree
  • falcinelli diamanti
  • logo fondazione cr firenze

Patrocini

  • provincia arezzo
  • regione toscana
  • sos villaggi dei bambini
  • soroptimist arezzo
  • inner wheel
  • consiglio regionale

Media Partner

  • qn la nazione
  • rtv38
  • canale21
  • radio cusano
  • arezzo tv
  • arezzo 24
  • logo radio italia cinque
  • radio arezzo
  • radiofly

Fornitori

  • la maesta
  • via della stella
  • cortona grafica

#Semplicemente Donna